Passa ai contenuti principali

Quello che le mamme non dicono...

"Il Mulino Bianco ci ha rovinate"

Diciamo che sin da bambine veniamo inzuppate, come dolci ciambelle, in una realtà che non è esattamente così come dovrebbe.


La pubblicità del Mulino Bianco ci ha rovinate tutte: la casa sempre assolata, la famiglia felice che fa colazione “tutti insieme appassionatamente” e la facilità di “quella” vita quotidiana sono le inconsapevoli ambizioni di tutte noi, giovani eroine sacrificate sull’altare femminile della dea “moglie-madre”.

Di tutti i fantastici aspetti della colazione al Mulino ne riparlerò…oggi voglio puntare il dito sulla maternità, cioè su quel periodo femminile – per fortuna di soli 9 mesi – che ci porta da essere figlie a diventare madri!

…anche lì…c’è un Mulino Bianco pure per le donne incinte, non si vede in televisione ma ne sono sicura!

Dal momento che ti ritrovi in mano questo test (ora con quelli digitali non devi temere di aver frainteso se le lineette blu non sono tanto nitide…) la zuppa nella quale veniamo tuffate è quella di vederci alle prese con preparativi…e fervida attesa…e gridolini davanti alle vetrine…e lunghe pause sognanti, sulla poltrona, davanti al caminetto…immaginando il meraviglioso futuro col nostro bebè!

Bhe non è così!!!

Quando vai in farmacia a comprare il test non ti rendi ancora conto della spirale in cui stai entrando…sei anche piuttosto eccitata perché “…che cosa figa che ti sta capitando!”, ti senti importante…almeno a me così è successo.

Torni a casa e capisci che, per evitare di sprecare diverse decine di euro di test, faresti meglio a fare pipì dentro un tristissimo bicchiere di plastica e poi infilarci a mollo il test! Così fai, perché la pipì in acrobazia non è esattamente il tuo forte!

Aspetti 3 minuti…e su un piccolo display ti compare la scritta INCINTA 2-3



Ehehehe… lì la signora Mulino Bianco, tutta pettinata e in tiro, trasuderebbe gioia e allegria e correrebbe in punta di piedi a informare il signor Mulino Bianco…tu invece, coi capelli arruffati, piuttosto sudata (perché il bagno non è che sia di 100 metri quadri e quindi dopo 10 minuti che stai la dentro l’aria si è rarefatta), in ciabatte e pigiamozzo con le pecorelle, cadi in preda al panico!

Il primo pensiero è “oh cazzo! E mo???”

Non è questione di volere o non volere un figlio…c’è poco da fare, quando ti sbattono in faccia un test positivo, vai nel panico! Non sai cosa ti sta succedendo, non hai idea di cosa ti succederà (specialmente al primo figlio…) e la gioia arriverà…ma solo in un secondo momento!!!

…solo che dal bagno devi uscire…e al tuo compagno (o marito) lo devi dire…e così fai!!!



…il fantastico racconto continua!
Vi è piaciuta la prima reale e brutale parte?
Continuate a seguirmi!!!

Post popolari in questo blog

Il galateo del pompino...qualche regola in più!

...no, amici miei! Stavolta non potevo evitare di dire la mia! Dunque...partiamo dalle basi: ho trovato per caso questo fantastico post...davvero simpatico e soprattutto veritiero...
Galateo del pompino: ovvero 10 regole per viverlo al meglio
L'ho letto attentamente e, oltre a condividere quanto scritto dall'autore, io - teorica e sostenitrice della figura multifunzionale del "Trombamico" - avrei qualche regola da aggiungere.
PER LUI
#11  SIATE PROFUMATI!!! NON E' VERO CHE L'UOMO PER ESSERE UOMO DEVE PUZZARE! L'uomo che puzza è un animale!!! Allora, miei cari, PER FAVORE...VI PREGHIAMO..., se avete sentore di una notte brava o di essere nelle grazie della vostra lei...rivolgete un'attenzione in più all'igiene! Vi garantisco che accostarci ad un uomo che LAGGIU' puzza come un pesce andato a male...è la cosa peggiore che ci possa capitare!!! E quando ci disgusta "quello lì"...automaticamente cambia anche la nostra considerazione della pe…

Donne che parlano e uomini che non sanno interpretare!

Mi viene detto di non saper ascoltare! Mi viene chiesto di ascoltare e non interpretare...ma non mi riesce di farlo! E mi viene ripetuto che questo è un "difetto" di noi donne. ...per gli uomini non è così! Sarà vero???

A quanto ho capito, parlando con il mio personale Christian Grey, gli uomini seguono questo schema comunicativo:
- dicono A - perché stanno pensando A - e perché vogliono comunicare A
...e quando noi donne parliamo con loro, le nostre parole vengono automaticamente ascoltate con lo stesso criterio. Per loro, molto semplicisticamente, se diciamo qualcosa vuol dire che intendiamo quello e non altro...e stiamo cercando di comunicarla.
...non è così! Questa linearità non è da donne...
E aggiungerei...magari fosse!!!

Noi donne, normalmente (e sarei felice di conoscere anche una sola donna che non sia così!), seguiamo questa logica "alternativa":
- pensiamo A - diciamo Z - ci aspettiamo che gli uomini che ci ascoltano interpretino quella Z e capiscano che …

Operazione "oca giuliva"

Ho deciso di fare l’oca giuliva!!!


Manca poco al mio compleanno se non erro.  In questo lasso di tempo, in vista per i festeggiamenti dei miei..35, potrei mettermi a dieta, risparmiare per farmi un bel regalo, farmi prendere dall’ansia di organizzare la mia festa…invece no! Ho deciso di partire con l’operazione “Oca Giuliva”.
In che consiste quest’operazione? Bhe…per i prossimi 56 giorni mi limiterò a pensare, comportarmi e sentirmi semplicemente “oca-femmina”. Quindi…cervello in standby (meriterà un pò di ferie pure lui, no???), push up alla mano, sorrisetti stupidi, lagne e capricci, lacrima facile, aria indifesa e vocetta suadente…voglio fare l’oca giuliva e non preoccuparmi più di darmi un tono, di dimostrare spessore, di ricevere considerazione e stima, di “fare” la donna tutta d’un pezzo….
Voglio fare l’OCA GIULIVA!!!!
Voglio riposarmi…sono stufa di pensare perché tanto a quanto vedo….pensare tanto a questo mondo, quando hai una vagina tra le gambe, è solo un problema!!!

La donna …