Passa ai contenuti principali

Un passo indietro per un passo in avanti

"Sono una disgraziata senza disgrazie,
avrei tutto dalla vita,
tranne la gioia di godere
delle mie fortune".

Rieccomi, dopo tanto tempo!

La smania di lavorare, ampliare i miei orizzonti, ingigantire il mio "piccolo" mondo ha preso il sopravvento e la faccenda mi è sfuggita di mano.
Non sono più la giovane (dentro...perché fuori...è passato qualche anno...) ragazza piena di sogni e speranze che trasmetteva ai clienti del suo negozio l'amore per il lavoro.
Ora sono un automa...avanzo meccanicamente...ragiono in termini di incasso, di spese, di profitti...e soprattutto...ora ODIO il lavoro che amavo.

Non sono più io.
Questa consapevolezza mi fa più male di qualsiasi altra cosa.
Mi rendo conto che per migliorare...ho stravolto quello in cui credevo.

Non è facile ora mettere un punto e tornare indietro.
Non è così immediato...però voglio riprendermi la mia identità.
Voglio tornare ad essere la persona che ero.
Voglio tornare a provare entusiasmo per la mia vita.

...ora più che mai, voglio tornare ad essere IO!

Bene!
Come si fa?

Bisogna fare un passo indietro...ma non per paura (e la tentazione sarebbe grande), piuttosto per prendere la rincorsa e superare questo intrico di rovi che ho intessuto davanti a me con le mie mani!
Voglio una vita SEMPLICE.
La smania di fare, di essere, di sembrare, di fingere, di correre...non fa per me!
Devo recuperare i miei spazi e i miei tempi!
E ce la posso fare!!!

Post popolari in questo blog

Il galateo del pompino...qualche regola in più!

...no, amici miei! Stavolta non potevo evitare di dire la mia! Dunque...partiamo dalle basi: ho trovato per caso questo fantastico post...davvero simpatico e soprattutto veritiero...
Galateo del pompino: ovvero 10 regole per viverlo al meglio
L'ho letto attentamente e, oltre a condividere quanto scritto dall'autore, io - teorica e sostenitrice della figura multifunzionale del "Trombamico" - avrei qualche regola da aggiungere.
PER LUI
#11  SIATE PROFUMATI!!! NON E' VERO CHE L'UOMO PER ESSERE UOMO DEVE PUZZARE! L'uomo che puzza è un animale!!! Allora, miei cari, PER FAVORE...VI PREGHIAMO..., se avete sentore di una notte brava o di essere nelle grazie della vostra lei...rivolgete un'attenzione in più all'igiene! Vi garantisco che accostarci ad un uomo che LAGGIU' puzza come un pesce andato a male...è la cosa peggiore che ci possa capitare!!! E quando ci disgusta "quello lì"...automaticamente cambia anche la nostra considerazione della pe…

Donne che parlano e uomini che non sanno interpretare!

Mi viene detto di non saper ascoltare! Mi viene chiesto di ascoltare e non interpretare...ma non mi riesce di farlo! E mi viene ripetuto che questo è un "difetto" di noi donne. ...per gli uomini non è così! Sarà vero???

A quanto ho capito, parlando con il mio personale Christian Grey, gli uomini seguono questo schema comunicativo:
- dicono A - perché stanno pensando A - e perché vogliono comunicare A
...e quando noi donne parliamo con loro, le nostre parole vengono automaticamente ascoltate con lo stesso criterio. Per loro, molto semplicisticamente, se diciamo qualcosa vuol dire che intendiamo quello e non altro...e stiamo cercando di comunicarla.
...non è così! Questa linearità non è da donne...
E aggiungerei...magari fosse!!!

Noi donne, normalmente (e sarei felice di conoscere anche una sola donna che non sia così!), seguiamo questa logica "alternativa":
- pensiamo A - diciamo Z - ci aspettiamo che gli uomini che ci ascoltano interpretino quella Z e capiscano che …

Operazione "oca giuliva"

Ho deciso di fare l’oca giuliva!!!


Manca poco al mio compleanno se non erro.  In questo lasso di tempo, in vista per i festeggiamenti dei miei..35, potrei mettermi a dieta, risparmiare per farmi un bel regalo, farmi prendere dall’ansia di organizzare la mia festa…invece no! Ho deciso di partire con l’operazione “Oca Giuliva”.
In che consiste quest’operazione? Bhe…per i prossimi 56 giorni mi limiterò a pensare, comportarmi e sentirmi semplicemente “oca-femmina”. Quindi…cervello in standby (meriterà un pò di ferie pure lui, no???), push up alla mano, sorrisetti stupidi, lagne e capricci, lacrima facile, aria indifesa e vocetta suadente…voglio fare l’oca giuliva e non preoccuparmi più di darmi un tono, di dimostrare spessore, di ricevere considerazione e stima, di “fare” la donna tutta d’un pezzo….
Voglio fare l’OCA GIULIVA!!!!
Voglio riposarmi…sono stufa di pensare perché tanto a quanto vedo….pensare tanto a questo mondo, quando hai una vagina tra le gambe, è solo un problema!!!

La donna …