Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da 2015

Il vero amore è una scelta...mi sa che è vero!!!

Rieccomi...come un'Alice, smarrita, in un paese che di meraviglie ne ha proprio poche!
Mi è capitato un post su FB e mi sono ritrovata a leggere un post su un altro blog...la rivelazione!!!


Quanta verità in quelle righe. L'amore vero è una scelta...ogni giorno scegliamo di offrire dolcezza, affetto, dedizione, rispetto (...e tanto sesso...perché no!!!) alla persona che abbiamo posto accanto a noi. E' un impegno duraturo e faticoso...è una di quelle scelte che ti cambiano la vita...e se sbagli niente tornerà come era!

Della serie...indietro non si torna!
Allora lo capite perché io, col mio brillocco al dito, sto in questo stato catalettico???
Semplice...perché ho paura!!!

Ho raccontato tutto questo al mio Christian Grey...l'uomo che, con tutto il suo fascino e le sue risorse, con tutto il suo carisma trasudante erotismo non può - diciamocelo francamente - non essere interpellato quando mi trovo in questo stato di confusione e rimbambimento!!!
...e lui mi sopporta, mi suppo…

Che cosa vogliono le donne

...rieccomi!!!

Sono ufficialmente F I D A N Z A T A!!!


il brillocco è arrivato ed è proprio bello!!! Diciamo che in teoria questo è segno che sta andando tutto benissimo!!! O meglio...forse per tante donne questa è la classica situazione in cui "va tutto benissimo"! Per me no!!!!
Io non so se nel mio DNA c'è qualche filamento difettoso...o se c'è (o c'è stato) qualche cedimento nel mio sistema sensoriale...fatto sta che io, in tutto il mio splendore esistenziale, invece di essere felice del mio brillocco e dell'amore oggettivo e continuamente manifestato di chi me lo ha regalato...sono piena di dubbi!!!
Allora la mia domanda è...che cosa voglio???


Inizialmente pensavo di volere una storia "normale".
Poi è arrivato lui...mi ha dato una storia normale...ma con i suoi 13 anni più di me...mi ha messo in crisi. Allora ho iniziato a volere una storia normale ma con un uomo più giovane. Ma questo implicava la necessità oggettiva di dover lasciare lui...e n…

La grande verità...storia di una storia che forse continuerà...

...mi deve parlare.
Ha detto che deve dirmi una grande verità...che mi farà piacere...che mi dirà "tutto" solo quando saranno arrivati i risultati delle analisi di suo padre che non è stato bene.
E spero arrivino oggi...perché questa attesa, tra curiosità e ansia, non mi fa affatto bene!



Facciamo il punto della situazione!
La storia continua! Non abbiamo una definizione!  Concretamente non stiamo insieme...non ce lo siamo mai detti...e non siamo nemmeno andati "oltre" i baci...molti baci, direi!!! E' presto per parlare di amore, per ora stiamo solo tanto bene insieme!  I dubbi sono sempre gli stessi: lui è molto più grande di me, fa una vita nettamente "meno delicata" della mia, abbiamo modi di divertirci piuttosto diversi e interessi completamente discordanti. Però, all'atto pratico, quando sto con lui, sto bene! E lui con me... Per me, la sera, dopo lavoro, aspettarlo, poi andare sulle montagne, sedermi sul muretto della "Panoramica" …

Nell'occhio del ciclone...storia di una storia che ancora non finisce

Devo dire che sono piuttosto meravigliata. Pensavo che la mia "new story" fosse destinata a chiudersi subito...invece no! Ancora va avanti, tra dubbi, continue pause di riflessione, paure, insicurezze, incapacità (almeno da parte mia) di andare "oltre" il bacio e voglia di non perdersi.


Ci stiamo conoscendo...ecco la definizione migliore del nostro stato attuale. E tutto procederebbe nel modo più naturale possibile, se solo non ci fossero continue "interferenze" da parte di amici/conoscenti/ecc!
Tutti che devono dire la loro su quello che noi stiamo vivendo, tutti che vogliono sapere, vogliono darci consigli e dispensano pillole di saggezza "di coppia!"... ...ma io dico..."fatevi i fatti vostri no???".


Giusta la risposta di un amico, proprio questa mattina:
"ti sei messa con uno degli uomini più conosciuti e amati della zona...scapolo impenitente...è chiaro che ora tutti parlano di voi..."
Non so se questa è una cosa positiva. …

E la mattina dopo...ti senti un verme! Storia di una storia che deve finire!

E' colpa mia!
Mi prendo la colpa, la responsabilità, quello che volete.
Il rapporto va a gonfie vele...quando Fi mi tiene tra le braccia non c'è altro posto nel quale vorrei stare. Ma poi ripenso a me, a quello che sono, al mio pessimo carattere, alla mia natura di "gatto in trappola" e mi rendo conto che questa storia deve finire.
...solo che...quando non c'è...mi manca.

Quando lui sembra convinto...storia di una storia che è iniziata e continua

Adesso la questione si complica! Diciamocelo...il problema sono io, la mia incapacità di sentirmi stretta tra le morse di qualcosa che ha tanto le sembianze di un impegno e la mia allergia terribile a tutto ciò che è "stabile".
Lui credo faccia sul serio...e io ho già voglia di scappare! Sono sempre io...non è cambiato nulla...il fatto che quando sono tra le sue braccia non c'è altro posto nel quale voglia stare non significa che io sia pronta a dirgli SI STO CON TE....
Come si fa a capire se è il caso di buttarsi alle spalle tutte queste pippe mentali e avviarsi su una strada sentimentale della quale non si conosce la destinazione? Come si fa a capire se "è quello giusto"?
...o forse questa forte tentazione di scappare via nasce dalla consapevolezza inconscia che lui NON E' QUELLO GIUSTO?
...intanto però...lui fa sul serio...o almeno sembra!


Quando il principe non è azzurro....storia di una storia appena iniziata...

Siamo cresciute con l'idea che il principe è azzurro... Ma se non fosse così???


Ho letto poco fa una frase davvero azzeccata:
Le streghe non sono altro che le principesse che non sono state salvate dal principe...
Magari è vero! Forse la proverbiale "acidità" delle donne "single per scelta degli altri" (eh si...perché loro non vorrebbero essere single...) deriva proprio da questo principe che ha smarrito la strada e non è riuscito a salvare la sua principessa!!!


Ma noi stiamo alla finestra ad aspettare questo principe favoloso...rigorosamente azzurro...che in teoria ci dovrebbe travolgere con il suo fascino e il suo savoir faire per poi caricarci sul suo cavallo, rigorosamente bianco...e vissero felici e contenti.
Si si...bella storia...ma se il principe non fosse azzurro?


Mettiamo il caso che un bel giorno si affaccia alla nostra porta un uomo...non è quello che noi avremmo cercato...non è affatto azzurro...anzi, di azzurro non ha proprio nulla...però è straor…

Il viaggio verso la felicità non è un diritto...

Ho ritrovato una blogger che seguivo continuamente prima del mio anno zero...prima cioè che il devastante terremoto che ha riportato tutta la mia vita al punto di partenza mi costringesse a reinventare una nuova "me"...
E leggendo tra i suoi post non posso fare a meno di citarla...di nuovo!
La vita è piena di cose imperfette. Imparare ad accettare i difetti e decidere di apprezzare ognuna delle differenze degli altri, è una delle cose più importanti per creare una relazione sana e duratura. – La comprensione e la tolleranza sono la base di ogni buona relazione. -Sii più gentile di quanto ritieni necessario esserlo perchè tutte le persone, in questo momento, stanno lottando a qualche tipo di battaglia. -Tutti abbiamo problemi e tutti stiamo imparando a vivere, ed è molto probabile che non ci basti una vita per imparare il necessario.
“Il viaggio verso la felicità non è diritto. Esistono curve chiamate EQUIVOCI, esistono semafori chiamati AMICI, luci di posizione chiamate FAMIG…

Ontheroad o Offroad??? ...questione di donne e di gusti!!!!

Oggi ho elaborato una nuova teoria sulle donne. Sono convinta infatti che esistano “donne ONTHEROAD” e “donne OFFROAD”.

Ora, senza dare voce a doppi sensi, osceni e fuoriluogo, vi spiego la mia teoria!!!
La DONNA ONTHEROAD è quella abituata a viaggiare sull’asfalto liscio e levigato della strada trafficata. Non è abituata a trovare tratti difficili né ad affrontarli. Si limita ad andare dritta…..senza occuparsi di null’altro. Non si aspetta difficoltà ma qualora dovessero presentarsi, non può far altro che fermarsi in un angolo, in attesa di qualcuno che arrivi in suo soccorso!!!
La DONNA OFFROAD, al contrario, batte piste poco note….viaggia su sterrati, su fango, su buche e avvallamenti. Non può permettersi di fermarsi perché sa bene che ad ogni sosta potrebbe rischiare di non ripartire!!!! Durante il tragitto si sporca di terra, passa tra rovi e rami e si graffia, e gli schizzi del fango, misti alla polvere, la rendono assolutamente poco attraente. Però se la cava…è abituata all’int…

Il vero "uomo" si riconosce dai gesti....

Il vero uomo si riconosce dai gesti!

Chiunque abbia detto questa cosa…HA RAGIONE!!! Il vero uomo è quello che ci sa stupire, ci sa rendere felici, si sa far notare, ricordare, apprezzare per i suoi gesti, piccoli o grandi che siano!
Ora…non dico che siamo tutte novelle Liz Taylor e quindi dobbiamo/possiamo scegliere i nostri uomini sulla base dei criteri di fascino, appariscenza, eleganza che magari potevano essere quelli della diva, ma io sostengo da sempre che un uomo "‘gnurante" – per dirla nel mio dialetto abruzzese – rappresenta la maggiore perdita di tempo, pazienza e soldi al mondo!!!
Cosa intendo per uomo ‘gnurante: lungi dal fare riferimento all’istruzione o alle prodezze scolastiche, si definisce tale l’uomo rozzo, bruto, assolutamente privo di grazia e di savoir faire, insomma l’uomo che pensa di vivere H24 nella pubblicità Denim e – cosa ancor peggiore – che pensa di avere un grande ascendente sulle donne per questa sua specie di scorza ruvida.
Dall’uomo ‘gnurant…

Femmine perdute...

Ecco cosa ci manca talvolta: sentirci Femmine…non donne. La Femminilità che sfoderano orgogliose le drug queen…che alla fine sono maschi più erotici e sensuali di noi che dobbiamo correre a far la spesa e pagare le bollette.
I tempi sono cambiati…..c’è da rimboccarsi le maniche e fare qualche piccolo passo indietro per ritrovare la dolce ed accattivante femmina che c’è in noi…..et voilà….ecco che arriva il corteggiamento!


Devo ringraziare una amica per la chiacchierata di ieri. E’ stata una considerazione illuminante, assolutamente condivisibile e giusta!!!  Facciamo un passetto verso una sana autocritica femminile!  Noi donne abbiamo perso un pò di femminilità, complice la “vitaccia” stressante e brutale che facciamo...e per femminilità io non intendo la stupidità delle sciacquette che sculettano pietosamente davanti a qualsiasi produzione di testosterone maschile.


Alludo alla nostra femminilità, quella che ci rendeva geishe, amanti, misteriose, tutte da scoprire…ma la situazione si c…

FUSE ODG ft TIFFANY - Azonto

Il mese "biologico" delle donne non comincia dal giorno 1...

Vi confesso che posso scrivere questo post solo perché mi trovo nel momento più "peace and love" del mio ciclo e quindi ho serenità sufficiente per dire le cose come stanno!



E' abitudine dire..."un mese ha solo 30 giorni...passa subito..." In teoria è vero...stiamo scartando le uova di Pasqua e paf siamo ad Halloween...ma nella realtà femminile un mese dura molto più a lungo!



Innanzitutto il mese di noi donne non inizia il giorno 1 ma il giorno in cui finisce il ciclo mestruale! Quello è il giorno "d'inizio", il "giorno della liberazione", il giorno della "rinascita".  Quel giorno ci sentiamo serene, felici, rinnovate...pronte a scalare il mondo. Nulla può turbare la nostra pace interiore e ci sentiamo delle dee nella nostra statuaria libertà. Quelli sono i giorni in cui "i problemi si risolvono...", "a tutto c'è rimedio", "l'importante è la salute", "vogliamoci tanto bene"...ecc…

Donne che parlano e uomini che non sanno interpretare!

Mi viene detto di non saper ascoltare! Mi viene chiesto di ascoltare e non interpretare...ma non mi riesce di farlo! E mi viene ripetuto che questo è un "difetto" di noi donne. ...per gli uomini non è così! Sarà vero???

A quanto ho capito, parlando con il mio personale Christian Grey, gli uomini seguono questo schema comunicativo:
- dicono A - perché stanno pensando A - e perché vogliono comunicare A
...e quando noi donne parliamo con loro, le nostre parole vengono automaticamente ascoltate con lo stesso criterio. Per loro, molto semplicisticamente, se diciamo qualcosa vuol dire che intendiamo quello e non altro...e stiamo cercando di comunicarla.
...non è così! Questa linearità non è da donne...
E aggiungerei...magari fosse!!!

Noi donne, normalmente (e sarei felice di conoscere anche una sola donna che non sia così!), seguiamo questa logica "alternativa":
- pensiamo A - diciamo Z - ci aspettiamo che gli uomini che ci ascoltano interpretino quella Z e capiscano che …

In cerca di una fantastica idea

Perché ho intitolato questo post “Una fantastica idea”?
Perché è questo che sto cercando.



Un passo indietro. Voi sapete che non amo parlare della mia vita lavorativa. In questi anni non credo di aver detto molto di me sulle pagine di questo blog che nondimeno rappresenta una parte - quella meno convenzionale - di me. Però stavolta...devo proprio tentare di alleggerirmi la coscienza.
Nella vita sono "grafico"...mi occupo di stampa e ho un'attività mia. Non sono nuova del web…ho altri due blog, uno personale, uno nel quale mi occupo di spose e matrimoni…e questo è il terzo, poi ho un e-commerce che un giorno forse vi presenterò, un paio di profili Facebook e altrettanti Twitter. Tutto questo perché mi piace dividere la vita privata dal lavoro e la mia filosofia è: amare i clienti Sì…ma regalare loro la mia privacy…direi di no!!!
Ogni volta che mi trovo a dover scegliere un nome x un nuovo sito o blog o addirittura post vivo sempre una specie di trauma!  In teoria il "tito…

Donne evolute e uomini soli

Oggi mi è capitato di assistere ad una scena che mi ha dato molto da riflettere. Passeggiavo godendo dei raggi del sole della mattina quando ho notato un giovane uomo che conosco passeggiare verso di me. Inizialmente camminava guardando a terra poco davanti a sé...poi ha alzato lo sguardo e con una scusa ha iniziato a parlare con me. Solo poche battute...uno scambio di opinioni sulla follia che ormai alberga nella mente dell'essere umano e ci siamo salutati, così entrambi abbiamo ripreso il nostro percorso.


Mi direte...che c'è di strano? Vi spiego! Di questo giovane uomo si può dire che è un professionista, ha un buon lavoro "sicuro", ha sposato una bella donna, anche lei con un lavoro stabile, hanno dei bambini...insomma...una famiglia in stile Mulino Bianco...almeno questo è quello che tutti dicono di loro.


Ma...a ben ripensarci...io non ho mai visto questa "bella moglie" uscire con il marito. Non li ho mai visti insieme. Non ho mai notato alcuna complic…